L’IMPRESA MADE IN ROMA AL FEMMINILE – Bando di sostegno alle micro e piccole imprese

SCOPO:

promuovere progetti mirati alla creazione di nuove imprese da insediare nelle aree oggetto di agevolazione;

promuovere progetti di investimento presentati da imprese già esistenti ubicate nelle aree oggetto di agevolazione;

promuovere l’imprenditoria femminile.

CHI PUO PRESENTARE LA DOMANDA:

micro e piccole imprese, nuove o già esistenti, per la fornitura di servizi e la produzione di
beni.
Per la definizione di micro e piccole imprese si dovrà fare riferimento all’art. 2 del Decreto del
Ministero Attività Produttive 18 aprile 2005.

COSA FINANZIA:

1) studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, servizi di consulenza e assistenza finalizzati alla redazione del business plan, complessivamente nel limite del 10% del totale del programma di investimenti;

2) acquisto brevetti, registrazione del marchio aziendale, realizzazione sito WEB, realizzazione di sistemi qualità e/o ambientali, certificazioni qualità e/o ambientali, ricerca e sviluppo, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale;

3) spese di ristrutturazione ed ammodernamento di locali sia di proprietà che in locazione nella misura massima del 35% del valore totale del programma di investimenti e a condizione che siano strettamente necessarie e coerenti con le finalità del progetto presentato (quali spese per il rifacimento dell’impianti elettrici, di riscaldamento, idrico, antincendio, opere murarie etc.);

4) acquisto di impianti specifici, macchinari e attrezzature;

5) acquisto Sistemi informativi integrati per l’automazione (inclusa l’acquisizione di servizi finalizzati all’adozione di tecnologie ICT); acquisizione di servizi erogati in modalità cloud computing e saas (Software as a service); impianti automatizzati o robotizzati;

6) investimenti atti a consentire che l’impresa operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro, dell’ambiente e del consumatore e, tra questi, investimenti specifici volti allo smaltimento/riciclaggio dei rifiuti e alla riduzione dei consumi energetici e/o idrici.

TIPOLOGIA DELL’AGEVOLAZIONE ED ENTITÀ:

la dotazione finanziaria complessiva del bando è di 520.000 euro. Il contributo sarà a fondo perduto. La misura massima erogabile, per ogni progetto ritenuto idoneo, è pari a 30.000,00 euro e rientra nella disciplina del De Minimis1. La quota di contributo richiesta deve essere compresa tra il 50 e il 70% dell’importo relativo al piano investimenti del progetto, e comunque non può superare il tetto del contributo massimo erogabile.

SCADENZA:

le domande dovranno essere inoltrate esclusivamente mediante PEC all’indirizzo protocollo.famigliaeducazionescuoIa@pec.comune.roma.it  entro il 13 marzo 2023.

PER RICEVERE ULTERIORI INFORMAZIONI O CONSULENZA ED ASSISTENZA IN MERITO ALL’ARGOMENTO TRATTATO CONTATTARE segreteria@curtimigliorini.it oppure il numero di telefono 06.9760.5565 .

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *